Che cos’è un Lapbook?

Il lapbook è uno strumento che si adatta a qualsiasi età e scuola, ma soprattutto, essendo una mappa concettuale tridimensionale, si può applicare facilmente a qualsiasi tipo di argomento e materia. La cosa importante è partire scegliendo un argomento che entusiasmi, qualcosa su cui costruire un interesse profondo. Una volta scelto l’argomento fate la lista delle materie che volete collegare e cercate i vari sottoargomenti, in breve create una scaletta dei contenuti che volete approfondire. A questo punto passate a scegliere la dimensione della mappa ( foglio A3, più fogli uniti, cartellone ripiegabile, etc.) e a scegliere i template o i minilibri che trovate più adatti.

 

“Lap” significa “grembo” ma anche “falda, lembo, balza, piega”. il verbo “to lap” significa “avvolgere, piegare, ripiegare, sovrapporre, sovrapporsi”. Il Lap di Lapbook è un misto di questi due significati. Il Lapbook è una cartelletta, un piano di lavoro, facilmente consultabile tenendolo in grembo in quanto è un costruito usando un supporto semirigido come base. Al suo interno sono conservati minibook o template riepiegabili e richiudibili. Quando il lapbook si chiude le falde si sovrappongono su se stesse. Dobbiamo pensare al lapbook come a una sorta di postazione di lavoro con tanti cassetti da aprire e chiudere per ritrovare i contenuti.

Nel nostro manuale proponiamo un approccio didattico prendendo in considerazione tutti gli step, dalla progettazione alla realizzazione del lapbook:

 

Oltre al libro proponiamo corsi in presenza per i singoli  e corsi progetto per le scuole:

 

____________________________________________________________________________________________________________

Altri articoli sull’argomento:

7 ottobre 2013: LAPBOOK… qualcosa di interessante…

3 settembre 2014: BUONE PRATICHE… i lapbook!!!

7 settembre 2014: TI CONSIGLIO… Libri per costruire libri!

8 settembre 2014: Ti presento un lapbook!

22 settembre 2017: Cartoncini per i lapbook quali usare e dove trovarli

30 settembre 2017: Lapbook VS Scheda

 

4 commenti

  1. mi piace, ma perchè non dargli un nome immediatamente comprensibile come fanno inglesi ed americani?