Mi candido!

foto di GIUDITTA GOTTARDI PER IL Consiglio del Sistema Educativo provinciale

Per mi conosce, sa che di solito il mio interesse è incentrato sulla didattica, sullo stare in classe e sulle cose pratiche.

Preferisco agire, realizzare e creare.

Tuttavia mi sono resa conto che possiamo creare solo dentro la cornice che ci danno a disposizione, entro quei confini che qualcun altro stabilisce e che spesso sono confini che cozzano con il nostro fare scuola.

Credo che come me, anche tu avrai sperimentato la frustrazione nel ricevere indicazioni dall’alto senza poter influenzare il processo decisionale. È giunto il momento di trasformare questa frustrazione in azione.

Quindi ho deciso che occuparmi solo della didattica non basta più, per questo motivo ho deciso di candidarmi al Consiglio del Sistema Educativo Provinciale (CSEP) che è l’organo Trentino per far sentire la voce di noi insegnanti; è il nostro mezzo per far sentire le nostre preoccupazioni e portare avanti i nostri ideali. Io, Giuditta Gottardi, ho deciso di candidarmi alle prossime elezioni del CSEP perché credo fermamente che sia il momento di agire, di fare la differenza.

Ogni anno la scuola viene pian piano snaturata, mutilata e caricata di cose che la appesantiscono.

Credo che come me, anche tu avrai sperimentato la frustrazione nel ricevere indicazioni dall’alto senza poter influenzare il processo decisionale. È giunto il momento di trasformare questa frustrazione in azione.

Sono la persona giusta per rappresentarti? La risposta sta nei nostri ideali condivisi. Credo in una scuola inclusiva, dove gli insegnanti collaborano e scambiano esperienze e idee, centrata sull’autonomia degli studenti e sulla didattica per competenze, con un’enfasi sull’importanza della lettura e su un rinnovamento che rispetti le radici della nostra istituzione e le esigenze dell’essere umano.

Mi impegno quotidianamente per una scuola inclusiva e dinamica: nel 2013 ho aperto il blog Laboratorio Interattivo Manuale dove condivido strategie e materiali per una didattica partecipata. Sempre con lo scopo di fare divulgazione collaboro con Centro Studi Erickson e Rizzoli Education, due case editrici per le quali ho pubblicato quaderni operativi, libri adozionali e manuali sulla didattica con i lapbook (Aprendo-Apprendo) e la didattica a stazioni. Mi sono specializzata nelle metodologie di didattica attiva, raccontandole nel podcast “DAII! Facciamo didattica attiva”. Mi occupo inoltre di formazione docenti e ho contribuito alla stesura di alcuni testi per i concorsi di abilitazione all’insegnamento.

Come insegnante di scuola primaria, nella quale sono stata insegnante precaria, insegnante di scuola paritaria, insegnante di sostegno e infine insegnante di ruolo presso l’IC Isera-Rovereto, ho dato il mio contributo come voce attiva nel Consiglio dell’Istituzione, nella Commissione Digitale e nella commissione per il Piano dell’Offerta Formativa. Nell’ultimo biennio mi sono impegnata per l’attuazione del bando PNRR.

Sappiamo che il cambiamento nella scuola è lento, ma insieme possiamo fare la differenza. Se mi darai fiducia, sarò la tua voce, raccoglierò le tue preoccupazioni e le porterò avanti con determinazione.

Ti invito a votare per me, Giuditta Gottardi, affinché possiamo lavorare insieme per far crescere e rinnovare la nostra scuola trentina partendo proprio da noi insegnanti.

Grazie per l’attenzione e per il tuo sostegno.

Abbiamo la possibilità di fare la differenza e, insieme, la faremo!

PS: se insegni in Trentino ti invito a contattarmi attraverso la mail istituzionale per parlare insieme del futuro della nostra scuola.

VISITA LA PAGINA UFFICIALE DEL CESP.

Puoi votare dal 13 al 20 maggio da questo portale: IoVoto il Consiglio del Sistema Educativo provinciale